La confraternita dei bacchettoni

14.09.2016

E siamo di nuovo qui, a dover difendere il nostro diritto a essere considerate degli esseri umani, con desideri, pulsioni e preferenze.

Oggi è la volta di Tiziana Cantone: non riassumo, lo ha fatto bene il Post, presentando i fatti senza infarcire l’articolo di pietismi e moralismi.

La storia di per sé è già ben triste, perché pensare che la vita sia diventata così difficile da poterci rinunciare è triste tout court: per gli amici e i parenti la morte, in qualsiasi circostanza avvenga, provoca un dolore viscerale e ferale e forse non è questo il momento in cui si analizza cosa succede intorno. Noi che consumiamo la notizia e la proiettiamo nel nostro universo ci soffermiamo su cose diverse.

Personalmente quello che mi colpisce di più è  il moralismo e il consenso quasi unanime nel dire cose negative nei confronti della ragazza: dal blando “una povera ingenua” al violentissimo  “Adesso non ti resta che da un foulard penzolare“.

Mi sono portata a casa 10 lezioni.

1. Se ti fai le foto nuda sei una troia

Ora, non so voi, ma io sono una narcisista di prima categoria. Sto perdendo un tot di chili e mi trovo così bona che tutte le volte che becco la luce giusta uscendo dalla doccia, click, mi faccio una foto per immortalare tanta bontà.

2. Se ti piace scopare sei una troia

Il sesso è una cosa meravigliosa. Se non avete mai perso la testa a letto avete sbagliato partner, cercatene un altro al più presto.

3. Se ti piacciono i pompini sei una depravata

Quando ero bambina, andavo alle elementari, ho trovato una pagina di un giornaletto porno per strada con la foto di un pompino. Sono corsa a casa molto turbata e ho raccontato tutto alla mia mamma, che senza battere ciglio mi ha detto che era una cosa che gli adulti consenzienti facevano, naturale e divertente.

4. Se ti piace scopare con qualcuno che non è legalmente il tuo compagno sei una mega troia

L’aggravante nel caso di Tiziana è che i pompini li faceva all’amante, non al fidanzato cornuto. Come è noto gli esseri umani sono per lo più monogami e quindi provano pulsioni sessuali per una persona e una sola nel corso della vita.

5. Se ti fai le foto nuda accetta che potranno essere condivise senza il tuo consenso

ANDATEVENE AFFANCULO, MORITE VERGINI SE POSSIBILE.

6. Se decidi di fare la prostituta o la pornostar sei una malata di mente.

Ho sempre, nella mia assoluta ignoranza, pensato che pornostar e prostitute fossero tutte vittima della tratta umana. Poi ho scoperto Violet Blue e ho capito che per moltissime persone coinvolte è una scelta consapevole. C’è anche un seedy underbelly? Sicuro. Ma c’è anche altro.

7. Se _____ (qualsiasi cosa tu decida di fare) te la sei cercata.

Un evergreen, vale per tutto:

8. Se stai con uno stronzo poi non ti lamentare se lui è stronzo

Un’ingenua. Una sprovveduta. Una sfigata. Certo, perché noi tutte siamo sempre state solo con uomini perfetti, rispettosi, di cui sapevamo tutto, di cui ci potevamo fidare ciecamente, che ci hanno ascoltate, consolate, spronate. Idealmente sì, lo auguro a tutte. Realisticamente tutte abbiamo uno stronzo sotto il materasso (spesso continuavamo a vederlo proprio perché il sesso era fantastico!), non per questo ci meritiamo di essere messe al pubblico ludibrio.

9. (Per gli uomini) When in doubt, mansplain it.

Amico maschio, dai, spiegamelo ancora una volta cosa dovrei fare del mio corpo, del mio utero, dei miei desideri. Perché da sola non ci arrivo, sono una povera donna, ingenua, facilmente impressionabile e in preda alle emozioni che mi fanno fare tante scelte sbagliate.

10. (Per le donne) Ricordati, è sempre e comunque colpa tua.

Variante del punto 7. Comunque vada è colpa nostra: se guadagniamo di meno, se non facciamo le programmatrici, se ci facciamo stuprare, se non siamo presidenti della Repubblica, se ci viene la polmonite e continuiamo a lavorare. È come se la nostra vita fosse accompagnata continuamente dal coro da stadio “Devi morire”. Peccato che questa volta sia successo davvero.

5 pensieri su “La confraternita dei bacchettoni

  1. Sonia Capello

    Hai avuto una ottima madre( vedi punto 3): la mia pur essendo deliziosa adesso come allora, piuttosto di spiegarmi cosa era un pompino a 7 anni avrebbe finto un attacco convulsivo.
    Tante donne venivano ( uso il passato, perché sono ottimista) educate con l’idea che il sesso fosse schifoso, che andasse fatto solo su desiderio del maschio signore e padrone ( modello: voltati che ti adopero) che allungare un dito laggiù portasse all’inferno.
    Ma ancora adesso, nessuno perdona a una donna di fare sesso solo per il suo piacere : peggiori giudici sono le stesse donne. A posto siamo.

    Rispondi

Rispondi a Marcela Senise Annulla risposta