Confessioni d’estate

01.08.2013

A me piace Justin Timberlake. Non da morire, ma tanto da sapere quasi tutte le parole di What Goes Around Comes Around* e da alzare il volume tutte le volte che c’è una sua canzone alla radio.

Chiaramente il suo ritorno sulla scena musicale è stata una bella notizia, peccato che ‘ste nuove canzoni siano una palla mostruosa, nonostante la presenza di Jay-Z che pure mi piace molto.

In questi giorni è uscito il terzo singolo “Take Back The Night” e vorrei commentare con voi. Posso? Ok, prima guardate il video, ma anche solo 2-3 minuti, eh…

Pro

  1. La canzone dura meno di 8 minuti!
  2. È orecchiabile
  3. Ci sono scene di concerto e dallo speciale HBO di qualche anno fa mi sono fatta l’idea che JT dal vivo sia bravo
  4. Poco falsetto

Contro

  1. Take Back the Night ̬ il nome di una marcia che si tiene ogni anno contro stupro e violenze sessuali Рma minchia Justin, non fai Google prima di dare i nomi alle canzoni???
  2. Riccioli costretti in una improbabile pettinatura da Clark Gable, perché?
  3. Balletto alla Ellen DeGeneres invece che alla Justin Timberlake
  4. Scarpette da ginnastica bianche con pantaloni arrotolati? Ironico o sul serio?
  5. Bimbi che ballano, non se ne può più
  6. La camicia bianca con la pettorina nera, sembra una specie rara di uccello nordico.
  7. Dettaglio super frivolo: Justin invecchia male e ha la pelle brutta.
  8. L’ho già detto che quando balla sembra la caricatura di Ellen e TUTTI i suoi ospiti?
  9. Ha sposato Jessica Biel. Non pertinente con il video, ma non ci posso ancora credere.

Ora sto meglio e so che anche voi erano 5 settimane che aspettavate un post per leggere questa riflessione profonda.

Alla prossima, ma se non tornate dopo questo post vi capisco…

2 pensieri su “Confessioni d’estate

Rispondi